Araldica

 

 

ELMO

"D'acciaio bordato d'oro con collana d'oro, di profilo, aperto, graticolato, con svolazzi o lambrecchini degli stessi smalti dello scudo"

> Spiegazione

CORONA

"Di conte cimata da 9 perle visibili"

CORONA

"Di barone: coronetta con collana di perle intrecciata di cui 12 visibili"

CORONA

"Di Nobile all'antica con coronetta a 5 perle"

 

 

 

 

 

Consorteria De' Rossi

 

 DE' ROSSI D'OLTRARNO

ARMA

"Di rosso pieno"

"Di rosso pieno col capo d'Angiò (d'azzurro ad un lambello di 4 o 5 pendenti inframezzati da 3 o 4 gigli d'oro)" (Alias)

 

CIMIERO

"Il leone nascente del campo"

 

MOTTO

"In mutabili fortuna immutabilis"

 ("Immutabili nella mutevole fortuna")

 

 IACOPI O IACOPPI DE' ROSSI

ARMA

"Di rosso pieno col capo d'Angiò"

 

 ROSOLESI

ARMA

"Di rosso ad una rosa d'oro di quattro foglie, col capo d'Angiò"

 

 DE' ROSSI DEL LION NERO

ARMA

"Partito: nel I di rosso ad una rosa d'oro di quattro foglie, col capo d'Angiò; nel II: spaccato d'argento e di rosso al leone rampante tenente nella branca destra anteriore un giglio fiorentino, il tutto dell'uno nell'altro"

> Altre informazioni e sviluppi dell'arma

CORONA

"Di conte cimata da 9 perle visibili"

 

 

 

 

 

 

Consorteria De' Tornaquinci

 

 DE' TORNAQUINCI

ARMA

"Inquartato d'oro e di verde"

 

 IACOPI DE' TORNAQUINCI

ARMA

"D'oro ad una palla d'argento caricata di una croce piena di rosso, al centro di due cerchi, l'uno di verde e l'altro di nero"

 

Alias: "Troncato d'oro e d'azzurro, sul tutto in abisso una palla d'argento caricata di una croce piena di rosso"

Alias: "Spaccato d'oro e d'azzurro, sul tutto in abisso una palla d'argento caricata di una croce piena di rosso, la detta palla al centro di due cerchi, l'uno di verde e l'altro di nero"

 

> Qualche ragguaglio sull'Arma prescelta dal suo capostipite SANDRO di SIMONE

 

 IACOPI DEL CASENTINO

CIMIERO

"Un grifo nascente, troncato del campo e di verde, impugnante un arco d'oro e nell’atto di scoccare una freccia dello stesso"

 

 IACOPI DI ASSISI

MOTTO

"Fide ac virtute vehementer" ("Con Fede e capacita ardentemente")

 

 MEDICI DE' TORNAQUINCI

ARMA

"D'oro a sei palle poste in orlo, quella del capo, d'azzurro carica di tre gigli d'oro, le altre di rosso"

 

CIMIERO

"Un falcone al naturale tenente nel becco un anello d'oro con diamanti e nell'artiglio destro alzato un breve d'argento col motto: SEMPER PER ANULO TRAIECTO"

 

 POPOLESCHI

ARMA

"Campo d'argento smerlato d'oro e di verde caricato di una croce di rosso"

 

 MARABOTTINI

ARMA

"Campo d'oro bordato di verde, caricato in abisso di una palla d'argento caricata di una croce piena di rosso, la detta palla al centro due cerchi, l'uno di nero e un altro di verde"

 

 MARABOTTI

ARMA

"Inquartato d'oro e di verde in croce di S. Andrea"

 

 GIACHINOTTI

ARMA

"Campo di rosso bordato d'argento caricato in abisso dell'arma del Popolo di Firenze (scudetto d'argento caricato di una croce piena di rosso) accostata da quattro conchiglie d'azzurro poste in croce"

 

 

Quest'arma fu poi sostituta dalla seguente:

"Inquartato d'oro e di verde, ogni quarto del campo caricato di una conchiglia dell'uno nell'altro"

 

 TORNABUONI

ARMA

"Inquartato di verde e d'oro in croce di Sant'Andrea, il campo caricato di un leone rampante dell'uno nell'altro, portante sulle spalle uno scudetto con l'Arma del Popolo di Firenze".

 

Nella seconda immagine: ARMA di Giovan Francesco, Vicario di S. Giovanni Valdarno.

 

 CARDINALI

ARMA

"Troncato d'oro e di verde ad una palla d'argento, in abisso, caricata di una croce piena di rosso" (arma del Popolo di Firenze)

 

 PELLEGRINI

ARMA

"Campo di verde ad una palla d'argento, in abisso, di una croce piena di rosso, accostata da tre corone d'oro".

 

 

 

 

 

 

Consorteria De' Veneri

 

 DE' VENERI

ARMA

"D'oro al cinghiale rampante di nero, fasciato o cinghiato d'argento e difeso di rosso"

 

 DEL VERRE

ARMA

"D'oro al cinghiale rampante di nero, fasciato o cinghiato d'argento e difeso di rosso"

 

 IACOPI DI S. CROCE O DEL LION NERO

ARMA

"D'oro al cinghiale rampante di nero, fasciato o cinghiato d'argento e difeso di rosso"

 

3°) Arma degli Iacopi Del Lion Nero tratto dall'Insignia Florentinorum di Monaco.

4°) Arma degli Iacopi tratta dal blasone presente nella cappella all'interno del Convento di S. Maria Maddalena de’ Pazzi in Borgo Pinti 58 a Firenze (altre immagini all'inizio della sezione MISCELLANEA.

 

MOTTO

"Semper fidentes" ("Sempre con fede")

Iacopi di S. Croce o Del Lion Nero

 

 IACOPI DI S. GIOVANNI

ARMA

"D'azzurro al massacro di cervo d'oro"

 

 IACOPI DI PISTOIA

ARMA

"D’oro al porco rampante di nero, fasciato d’argento"